Aldo Rossetti, facoltoso collezionista di francobolli,
viene ucciso da un colpo di pistola alla tempia.
Il vice questore Aloisi, chiamato a condurre le indagini,
scarta d'istinto il suicidio, inscenato con evidente imperizia
dall'assassino.
Esplorando nel mondo della filatelia e nella cerchia di
conoscenze del filatelico, emerge una realtà ben diversa
dalle apparenze, fatta di vizi e perversioni, in cui molti sono
coinvolti pesantemente.
Il presunto assassino viene a sua volta ucciso in
circostanze poco chiare, e così le indagini ricominciano
dalla collezione di francobolli di Rossetti.
Le scoperte non finiranno di stupire.