Lucio Mauro è nato nel 1952 a Napoli, dove vive e lavora. Entrato giovanissimo in banca, ora è funzionario.
Coltiva molte passioni. Collezionista di francobolli, scacchista di valore (maestro internazionale per corrispondenza), ex rallista di buon livello, pianista e cantante.
Ha esordito nel 1998 con il romanzo poliziesco Il Gronchi rosa, di cui si propone in questo sito il primo capitolo. Il romanzo, recensito su molti importanti quotidiani e periodici e su alcune televisioni, tra cui Rai Tre, è stato inserito fra i tre finalisti del Premio Elsa Morante e del Premio Feudo di Maida.
Nel 1999, Mauro ha vinto il Premio Napoli in Giallo, presieduto dal compianto Attilio Veraldi (ne ricordiamo tra l’altro La Mazzetta) con il racconto Il borseggio. Ripetiamo qui il verdetto di assegnazione del premio:
 
 

                            Si assegna il Premio Napoli in Giallo 1999 al racconto Il borseggio, di Lucio Mauro,
                            per il perfetto  ritmo narrativo e la capacità di rappresentare a pieno con pochi tratti
                            personaggi credibili senza cadere in luoghi comuni.
 

A fine 2000, ha pubblicato Il giorno del nuovo sole, il cui intreccio, tra terrorismo e intrigo internazionale, si dipana in Siria, a Milano, a Napoli e ad Amsterdam. Il romanzo è stato presentato per la prima volta nel febbraio 2001 a Piacenza.